Metodi per eliminare le farfalline del cibo dalla credenza

Il problema delle farfalline del cibo nella credenza è un vero e proprio dramma che affligge un numero crescente di persone.

Negli ultimi anni inoltre, il numero di questi piccoli insetti che popolalo gli scaffali dove si trovano gli alimenti, sembra essere in continuo aumento tant’è che si tende a rivolgersi sempre più spesso ad esperti nella disinfestazione come l’Azienda disinfestazioni Hampton che grazie alla comprovata esperienza nel settore, riesce a risolvere rapidamente il problema.

Tuttavia, se la situazione non è così tragica, si possono provare alcuni metodi naturali che rappresentano una valida soluzione al problema.

Il comportamento delle farfalline del cibo

Questi piccoli insetti, altri non sono che delle tarme del cibo note per attaccare i cibi secchi dei quali sono golose.

Si tratta soprattutto di:

  • pasta,
  • farina,
  • biscotti

Una volta insediate nella dispensa depongono le uova che si schiudono nel periodo più caldo, per questo il numero aumenta vertiginosamente in estate, ma è possibile vederle svolazzare anche in inverno a causa dell’elevato riscaldamento della propria abitazione.

Se si vogliono eliminare le camole, bisognerà innanzitutto svuotare tutta la dispensa, controllare il cibo ed eliminare tutti quelli che pensate siano stati contaminati.

A questo punto per pulire accuratamente i vari ripiani si dovrebbe utilizzare l’aspirapolvere e successivamente lavare con acqua e aceto o bicarbonato, avendo cura di pulire anche le pareti del mobile.

Se il cibo è contenuto all’interno di contenitori in plastica o di latta questi dovranno essere puliti con il detersivo per i piatti e con una soluzione di acqua e aceto.

A questo punto si possono riporre i vari alimenti facendo attenzione alla loro conservazione.

Come evitare nuovamente la formazione di farfalline

Per evitare che questi piccoli ospiti indesiderati possano tornare ad infestare la propria abitazione, è necessario utilizzare alcune accortezze.

Innanzitutto, bisogna far attenzione già quando si acquistano gli alimenti: bisogna controllare che la confezione sia integra e che non presenti dei piccoli fori soprattutto se si tratta di farina.

Inoltre, una volta aperti, questi cibi secchi dovrebbero essere consumati nel più breve tempo possibile, o di collocarli in contenitori ermetici.

È possibile inoltre creare dei repellenti naturali da posizionare all’interno della dispensa che aiuteranno a tenere lontano dal vostro cibo questi sgradevoli insetti.

Ad esempio, si può prendere un’arancia e collocarvi dentro dei chiodi di garofano che hanno un odore sgradevole per le farfalline, oppure si possono posizionare delle foglie d’alloro.

Si possono creare anche dei piccoli sacchetti che contengono spezie essiccate quali: menta piperita, salvia e chiodi di garofano dal momento che il profumo generato da piante erbacee ha un effetto repellente.

In commercio inoltre, esistono dei fogli di carta adesiva che vanno riposti nella dispensa e che sono ricoperti di una soluzione (non nociva per l’uomo) che attira gli insetti catturandoli anche se può risultare un po’ spiacevole alla vista.

In ogni caso se si decide di optare per l’uso delle foglie d’alloro o delle arance bisogna cambiarle spesso affinché siano efficaci.

 

Add Comment