Bollette dell’energia meno care ma crescono gli oneri di sistema

Seppur il 2018 sia partito con un’impennata dei prezzi per l’energia, ci sono buone notizie per i consumatori italiani a partire da aprile 2018: energia bollette meno care! Nel secondo trimestre 2018, infatti, due delle bollette che più incidono sul budget familiare sono un po’ meno care, a seguito delle quotazioni sui mercati all’ingrosso. A partire dall’1 aprile infatti, per la famiglia-tipo, il costo dell’elettricità è diminuito dell’8%  mentre quello del gas del 5,7%.

 

A cosa è dovuto tutto ciò

Energia bollette meno care sono determinate dal calo delle quotazioni sui mercati all’ingrosso, dopo gli andamenti congiunturali dello scorso trimestre, influenzate anche dalla prevista stagionalità dei consumi di elettricità e gas. In particolare, l’energia bollette meno care è sostanzialmente legata all’andamento dei prezzi all’ingrosso, stimati in riduzione per il secondo trimestre 2018 (-14% circa il Prezzo Unico Nazionale rispetto alla media del primo trimestre 2018). In particolare per quanto riguarda l’energia elettrica, l’andamento dei prezzi è legato soprattutto al calo dei costi di approvvigionamento mentre rimangono stabili i costi complessivi di dispacciamento. La riduzione riguardante il mercato del gas invece è dovuta alla diminuzione della componente “materia prima” legata al calo delle quotazioni del gas nei mercati all’ingrosso per il prossimo trimestre, anche per effetto della minore domanda dei prossimi mesi.

 

Energia bollette meno care per tutti?

Energia bollette meno care non può che far gioire i consumatori titolari di un contratto luce. Tuttavia, bisogna sottolineare che non è per tutti così. Le variazioni trimestrali di prezzo della componente energia della bolletta interessano principalmente chi ha un contratto in regime di tutela o un contratto del mercato libero a prezzi indicizzati. Infatti, coloro che hanno optato per una tariffa bloccata, non potranno usufruire dei vantaggi offerti dalle fluttuazioni del mercato a favore del consumatore.

 

Gli oneri di sistema pesano in bolletta

Nonostante l’energia bollette meno care, ciò che pesa di più in bolletta è rappresentato dagli oneri di sistema, ovvero quei costi stabiliti dall’Autorità per le attività legate al sistema elettrico e del gas. Per l’elettricità la tassazione raggiunge il 35,78% di ogni singola bolletta, con gli oneri di sistema che volano al 22,44%. Va ancora peggio per il gas, per il quale gli italiani pagano il 42,5% di imposte e oneri su ogni singola bolletta. Una domanda sorge spontanea: è davvero possibile considerare l’energia bollette meno care? A voi la risposta.

Add Comment