Sposarsi a Roma: la scelta della location

Sposarsi a Roma è il sogno di molti. In questa guida scopriremo insieme cosa valutare per identificare le location migliori e vi daremo anche qualche consiglio concreto.

La location ideale per sposarsi a Roma

Se sei alla ricerca della locationg giusta per il tuo matrimonio, sei nel posto giusto. Qualunque sia la formula preferirai tra celebrazione religiosa e civile, nella meravigliosa capitale d’Italia troverai ciò che fa per te. Iniziamo col dire che le location romane da matrimonio possono essere sintetizzate in più categorie: castelli, ville e dimore storiche, in aggiunta ai canonici hotel e ristoranti.

La scelta è una questione di gusti personali, ma anche e soprattutto di budget. Per avere info dettagliate sulle location o conoscere i migliori servizi catering, identificando il menù più consono, cliccate su Exclusivevent.it.

Ville e dimore storiche per la formula “Tutto sul posto”

Chi ama contestualizzare nello stesso luogo il rito e il banchetto, le ville e i castelli romani sono perfetti a questo fine. In un’unica location si possono avere celebrazione e festeggiamento, evitando così lo stress degli spostamenti.

Talvolta, gli invitati sono costretti ad annosi chilometri sotto un sole cocente o un freddo pungente, pertanto optare per una dimora polifunzionale è anche una forma di rispetto per tutti. Si tratta di scelte luxury molto spesso, ma ci si sposa una sola volta nella vita. Alcuni esempi?

Castello di Torcrescenza, per un sogno d’altri tempi che diventa realtà, con possibilità di ospitare gli invitati in suite deluxe;

Villa Aurelia, in cima al Gianicolo, con panorama mozzafiato su Roma;

Villa Piccolomini, con vista sul Cupolone e teatro annesso;

Villa Livia, dimora d’epoca per un banqueting eccellente che ospita fino a 350 persone;

Tenuta di Ripolo, dimora principesca alle porte della Città Eterna. Due sale gemelle per accogliere fino a 500 persone;

Villa Miani, con ettari di prato inglese a perdita d’occhio, dimora del 1873 in collina a Monte Mario.

Appena fuori Roma le opzioni diventano più numerose a accessibili.

Borgo della Merluzza ad esempio è un antico borgo restaurato accogliente e molto bello, a soli 20 minuti dal centro di Roma;

Villa Trebazia, sull’Appia Antica, ideale per nozze in qualunque periodo dell’anno;

Relais Appia Antica, elegante e accogliente per struttura e arredi.

Se la formula “Tutto in uno” non fa al caso vostro, assicuratevi che chiesa e locale siano vicini, gli invitati ringrazieranno.

Cosa non dovrebbe mai mancare per un matrimonio scenico

Molte delle location che vi abbiamo indicato sono comprensive di spazi verdi o piscine esterne, spesso entrambe. Non v’è dubbio che si tratta di ambienti suggestivi, dove ogni singolo scatto può diventare un momento unico, ricco di ricordi e di bellezze architettoniche naturali da vedere.

Quel che conta, oltre al design esterno ed interno della location, è che vi siano spazi accoglienti e ben organizzati, per ricevere adeguatamente i vostri invitati. Avere più aree allestite per il relax, gli aperitivi, i rinfreschi e l’intrattenimento dei bambini, può fare davvero la differenza.

Inoltre, se qualche invitato viene da fuori è opportuno, e molto apprezzato, che vi siano stanze dedicate al pernottamento oppure al semplice cambio d’abito. Saranno delle scelte che nessuno dimenticherà.

La chiesa interna o l’angolo di celebrazione delle nozze con rito civile dev’essere impeccabile, è il momento in cui tutti gli occhi sono puntati sugli sposi e sullo scenario circostante, in totale silenzio canonico. Fate in modo che la chiesetta o il palazzo del comune siano adiacenti al luogo del banchetto, vi tornerà molto utile in fatto di tempi da incastrare.

Sposarsi a Roma e spendere meno? Si può

Chi sceglie dimore storiche, castelli, o ville d’alto borgo, sa che puntare sull’impatto estetico a volte conta più del resto, ma non è sempre così. Ci sono scelte parimenti sceniche che non strozzano gli sposi in spese eccessive, restituendo comunque un bellissimo risultato.

Ad esempio, molte ville, castelli o dimore storiche posseggono ristoranti annessi. La scelta di festeggiare in una sala di ristorazione non equivale ad affittare l’intera struttura e abbassa notevolmente i costi.

In più, a banchetto ultimato, la restante parte della location è a disposizione di sposi e invitati per l’allestimento del buffet di dolci, o il fatidico taglio della torta, senza contare la visita del posto e le foto.

In alternativa, esistono molti borghetti in periferia di Roma, immersi nel verde che, oltre a farvi risparmiare, vi offriranno anche una bella giornata di relax, lontano dai rumori caotici della città.

Si tratta di luoghi molto suggestivi, spesso consistenti in agriturismi di ottimi pregi e finiture che allieteranno i vostri palati e i vostri occhi, con una spesa davvero contenuta.
In fondo, quel che conta è stare bene e mangiare bene, accanto alle persone che amiamo, nel giorno più importante della nostra vita!

E se ancora non siete convinti e avete bisogno di ulteriori ragguagli, cliccate qui.

Add Comment